“FLOW” LO STATO MENTALE DELL’ECCELLENZA


“FLOW”

 LO STATO DI FLUSSO

LO STATO MENTALE DELL’ECCELLENZA !

Quello che consente di essere immersi in ciò che facciamo, raggiungendo risultati straordinari senza fatica, viene chiamato “Stato di Flusso”.

E’ una condizione mentale nella quale viviamo un’estasi creativa, dove noi siamo fuori dal nostro corpo e la mente gestisce armoniosamente gesti e pensieri, raggiungendo performance di eccezionale valore.

Stato Mentale

“The Zone” – La Zona

 Là dove l’eccellenza non richiede sforzo.

Questa condizione è molto conosciuta dai grandi dell’atletica, che l’hanno sperimentata nel momento di maggior valore delle loro prestazioni.

E’ vissuta anche da creativi, scienziati, professionisti, quando sono  immersi nel lavoro per ore e perdono la cognizione del tempo, avendo la   parte emozionale al  servizio del  loro intelletto, ma  rimanendo essa tacita all’esterno di loro.

E’ simile ad una super-concentrazione che va oltre il controllo cosciente dei pensieri e dei gesti.

Lo stato di Flow è vissuto anche da chi percorre le vie dell’inconscio in meditazione profonda, riuscendo a giungere alla propria essenza come se fosse immerso in se e nel contempo distaccato, come riuscirono a fare Siddharta ed i grandi illuminati.
In questo stato di eccellenza è possibile entrarvi, quando sono rispettate delle condizioni che gli studiosi hanno visto essere determinante al fine di potervi accedere:

Obiettivi chiari ed una Motivazione profonda.

E’ importante che tu abbia in mente chiaramente lo scopo del tuo agire.

1. Una motivazione non saldamente ancorata al se profondo, si attenua con l’aumentare delle difficoltà.
2. Bilanciamento tra capacità e sfida.

3. L’obiettivo che ti poni non deve essere troppo elevato ne troppo basso.
4. Focus:Massima attenzione concentrata in un solo scopo, in questo modo vivi nel qui ed ora e non nel passato o nel futuro.

  stato di flow- stato mentale

Chi riesce ad entrare in uno stato di flusso, sperimenta condizioni psicofisiche particolari, accomunate da un senso di benessere, potenza e soddisfazione profonda.

Lo descrivono come un momento magico dove tutto si svolge perfettamente a livello mentale e fisico, il lavoro o la performance, avviene in modo spontaneo e supera i livelli consueti di rendimento.

Lo stato mentale definito di “Flow” da sensazioni di immersione totale in quanto sta accadendo e di profonda gratificazione.

In particolare le sensazioni collegate a stato sono: focalizzazione sul compito spontanea, rilassamento muscolare e mentale, elevata fiducia nelle proprie capacità, assenza di paura, forte motivazione e determinazione, percezione assoluto di controllo sulla situazione, rallentamento dello spazio-temporale, felicità e energia; mentre i disturbi esterni, come l’influenza delle persone, le emozioni limitanti, le incertezze, vengono minimizzati o esclusi.

Nel Flusso, tutto è semplice, chiaro, fluido e non c’è spazio  per dubbi ed indecisioni : Ogni pensiero ed ogni azione è perfetta all’utilità del momento.

La felicità con il flusso

Lo stato mentale dell'eccellenza
Lo stato mentale dell’eccellenza

Lo scienziato naturalizzato Americano, Csikszentmihalyi risponde alla domanda: “come essere felici?”, partendo dal presupposto che l’uomo ricerca la felicità e qualsiasi comportamento è attuato per il raggiungimento di questa condizione.
I risultati delle sue ricerche, confermano in modo assoluto, che la felicità, non aumenta con il possedere oltre la soglia di sopravvivenza.
Su migliaia di casi studiati, tra diverse fasce sociali, si è evidenziato che sopra i mille dollari al mese di guadagno, la felicità non aumenta, rimane stabili anche se si guadagna 100 volte tanto.

godersi-la-vita-stato-mentale
La felicità è legata alla nostra visione positiva delle cose, alla motivazione che ci dirige nella vita:  La felicità non deriva dalla fortuna o dal caso e non è determinata da eventi esterni al di fuori del nostro controllo, ma è legata indissolubilmente all’ascolto delle proprie emozioni e dalla qualità del lavoro svolto su se stessi.

Vivere ponendosi davanti sfide di grado lievemente superiore al nostro standard ma in modo costante,questo la via per avvicinarsi alla condizione di felicità di flusso.

Raggiungere tale stato lo si può imparare a farlo, indirizzando la nostra vita su cosa amiamo fare e porci nella condizione di accresce il nostro valore in modo continuativo, ma senza porsi obiettivi troppo sfidanti.

Un lavoro costante sulla motivazione, sulla gestione delle emozioni e sulla determinazione degli obiettivi, avvicina questa meta rendendola possibile.

performance_resilienza

Non si raggiunge nessuna felicità attraverso sistemi di addestramento mentale innaturali o ripetizione di schemi comportamentali artificiosi.
personal-trasformation-400x386

Per raggiungere l’eccellenza e lo stato di Flow nella tua vita, è necessaria  la tua dedizione, costanza e determinazione.

Il premio che ti donerà sarà: Una vita ben spesa !

 

 

Se ti è piaciuto questo post, ricordati di commentarlo  e condividerlo su          Facebook-algoritmo

 

Precedente IL CONTROLLO DELLA MIA VITA
Prossimo COSA SONO LE EMOZIONI

5 Comments

  1. Gianluca
    29 marzo 2015
    Rispondi

    Vorrei poter iniziare un cammino che mi porti allo stato che leggo in questo post, mi piace lì’idea di poter vivere in modo più felice. bellissimo post

    • 29 marzo 2015
      Rispondi

      Credo caro Gianluca che tu questo cammino lo hai già iniziato, arrivando a leggere i miei post. Benvenuto !

  2. Clara
    27 maggio 2015
    Rispondi

    Ho incontrato spinto da una amica,una persona speciale e davvero preparata come Giorgio, mi ha fatto fare è stato un viaggio bellissimo verso la mia realizzazione. Oggi riesco a fare le cose in modo semplice, perché ho imparato a saper gestire me stessa in modo efficiente.
    Riesco a stare per ore concentrata ed ottengo dei risultati ai quali non ero abituata in modo più immediato.
    Bellissima esperienza davvero, qualcosa da provare difficile da raccontare.

  3. Andrea
    2 agosto 2015
    Rispondi

    Davvero entusiasmante, grazie di avermi dato la possibilità di fare la sessione di prova con te Giorgio, come sai sono stato benissimo per tutta la settimana e sono riuscito a tirarmi fuori dalla ruota del criceto, rappresentata delle continue liti con i miei colleghi di lavoro, Mi sono sentito come lievitare a due dita sopra la terra! Tutto mi è scivolato addosso.
    Grazie con tutto il Cuore

    Andrea

    • 2 agosto 2015
      Rispondi

      Grazie a te Andrea, è stato molto bello lavorare con una persona di grande talento come te.

      Un Abbraccio

      Giorgio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *