Uscire dalle trappole mentali


Tutti noi viviamo in una dimensione esistenziale, frutto di proiezioni interiori; E’ come se potessimo vedere e considerare solo ciò che è dentro il nostro universo.

Questa realtà limitata, impedisce di vedere soluzioni e sviluppi che possono cambiare il corso della vita, di fatto si è schiavi della percezione di se stessi e di come si valutano le cose che ruotano intorno a se.

Il problema è che queste percezioni se pur realisticamente possibili, sono spesso frutto di distorsioni immaginative, che la nostra mente mette in atto, con lo scopo di farci rimanere nella zona più sicura possibile dal punto di vista esistenziale.

Per questo il nuovo, anche se migliorativo, viene visto non solo come incognita, ma anche pericoloso per lo stato attuale, perché potrebbe mettere in crisi e far perdere quell’equilibrio raggiunto, anche se esso è insoddisfacente.

Chi cade in questa trappola mentale si ritrova così a lamentarsi del presente e nel contempo è bloccato nell’andare verso la propria evoluzione futura migliorata.

Tutto il piano esistenziale, il lavoro, le relazioni affettive e le amicizie, vengono così condizionale e limitate, come se si vivesse con il freno a mano tirato!

Chi riesce ad uscire da questo vortice, dove sembra che chissà quanto si fa e si percorre, ma in realtà girando in tondo si rimane sempre li, si ricolloca nel flusso evolutivo di se, facendo sì che nuove possibilità e soluzioni più vantaggiose per la propria esistenza arrivino a se.

Questo determina un cambiamento generale in tutti gli aspetti della propria vita, migliora lo scambio affettivo, l’empatia verso gli altri e non casualmente la vita premia con opportunità sino ad allora inimmaginabili.

Ma il premio più grande è finalmente aver ritrovato se stessi avendo incominciato a volersi bene davvero dandosi il meglio che la vita può offrirgli.

Precedente La difficoltà a specchiarsi
Prossimo Vivere bene senza malattie  

Nessun Commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *