Le Emozioni Invisibili


Quando le emozioni sono collegate ad un dolore profondo, la mente umana instaura un meccanismo automatico di rimozione ed allontanamento da quel sentire, per scollegare il ricordo da quell’emozione ad esso collegata.

Questo meccanismo serve a proteggere il nostro Io dal soccombere, in quanto se i tanti traumi e avversità che la vita porta con se, non fossero filtrati, sarebbero tutti presenti contemporaneamente come vissuto emozionale, e questo peso diverrebbe insopportabile.

sofferenza-2 emozioni Le Emozioni Invisibili sofferenza 2 1024x640

A questo meccanismo mentale inconscio utile, si aggiunge un meccanismo di fuga emozionale, per non affrontare uno stato emotivo doloroso, ritenuto difficile da gestire e superare.

Molte persone fuggono per anni dal sentire il proprio vissuto interiore e quindi sono in fuga da se stessi, diventando invisibili a se stessi.

Emozioni come il pianto, la sofferenza, l’abbandono e al paura sono momenti dolorosi che comunque ci portiamo dentro, avendoci essi segnati e plasmati.

Capita anche che nella vita si cerchi qualcosa che ci allontani da questo sentire, fino talvolta, ad inseguire la felicità, non tanto per essere felici, ma per allontanarci da quel vissuto collegato a quel dolore dell’anima; Questo è uno dei motivi per il quale, per molti la felicità sembra sfuggirgli proprio nel momento di coglierla.

isolarsi-dal-mondo emozioni Le Emozioni Invisibili isolarsi dal mondo

Ed ecco che allora l’anima incarica anche il corpo di ricordarci quella sofferenza, attraverso le somatizzazioni, le gastriti, i mal di testa e tante finte e vere malattie.

Comunque vada e qualsiasi cosa noi facciamo, l’emozione ci corre dietro instancabile per farci collegare e ricordare quell’evento non ancora del tutto risolto in noi e più cerchiamo di ignorarla e dimenticarla, più lei come una calamita ci attrae a se, fintanto che stremati da tanto correre per evitarla, ci facciamo raggiungere provandola ancora, avviluppandoci con i ricordi ad essa collegati.

fuga-emozioni emozioni Le Emozioni Invisibili fuga emozioni

Non solo il dolore passato, ma anche questo tipo di società dell’intrattenimento, contribuisce alla fuga emozionale e questo purtroppo crea eserciti di persone allo sbando, dei veri e propri “Analfabeti Emozionali”, freddi col mondo e con se stessi, che come zombie percorrono la loro vita, privi di quel sentire umano, che gli permetterebbe di abbracciare il mondo e farsi cullare da esso.

paura-rabbia emozioni Le Emozioni Invisibili 150292 517683211586974 447396209 n

La riscoperta delle emozioni, è la rinuncia a fuggire da quel pianto, che forse mai si è permesso a se stessi di avere, cosa che diviene fondamentale per la cura del proprio essere profondo e per liberare quella rabbia che ogni sofferenza porta con se, trasformandola in amore per se stessi e per il tutto intorno a noi.

Se le tue emozioni sono come le ali colorate di una farfalla, ricoperte da mille colori, non è il caso che tu le rinchiuda in una gabbia, perché altrimenti ferendosi tra le sbarre cercando di liberarsi, le fragili ali perderanno colori e forza: Essa non sarà mai più libera e potrà compiere solo piccoli e storti voli.

“Libera Le Tue Emozioni, Rendile Visibili”

Precedente Il Distacco
Prossimo I Neuroni Specchio

Nessun Commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.