COME RIESCONO A CONTROLLARE IL LORO DESTINO


Destino_CAMBIARE

Nella mia lunga esperienza di “Esperto della Mente “ ho potuto constatare centinaia di volte che la maggior parte delle  persone, non hanno una conoscenza reale di cosa determina la loro vita, ne il vero perché delle scelte che fanno.

Parlando con loro, appare evidente che siano come in preda ad un sortilegio che gli impedisce il cambiamento e la risoluzione positiva di un loro aspetto limitante.

Queste persone si rendono conto di cosa non va in loro, comprendono che devono cambiare in qualche modo, ma nel momento di pigiare il “bottone del cambiamento”, essi come ipnotizzati, ricadono nello stesso schema mentale, anche se questo gli ha causato sofferenze e disagi nella vita.

L’inconscio ha l’esigenza di mettere in scena ciò che ha vissuto o creduto di aver vissuto:  I suoi traumi, le sue speranze, le sue sconfitte, e noi tutti siamo i suoi attori sul palcoscenico della vita.

Riflettete  con attenzione lo schema della carrozza, i cavalli, il guidatore ed il passeggero, vi è riassunto come funzioniamo e cosa determina l’andamento delle nostre vite.

Incontro tante persone bloccate dal nulla; Professionisti, Studenti, Manager, Sportivi,  vivono in situazione ingarbugliata,  per qualche modalità caratteriale o modo di fare.

Se solo fosse tradotto questo loro stato,  portandolo alla coscienza e reso consapevole,  si svelerebbe essere una banalità a frenarli, ricadendo il tutto  in  una falsa convinzione o punto di partenza errato di un ragionamento.

Perché questo accade?

l’inconscio ha la necessità di mettere in scena attraverso voi e ciò che fate nella vita, tutto quanto in esso è scritto nel  DNA della vostra esistenza e delle persone precedenti a voi, che vi hanno trasmesso i loro “Geni Mentali”

DESTINO DIFFICILE

Noi siamo il frutto di una evoluzione di millenni, nei quali la mente si è costruita, adeguandosi agli schemi necessari per la nostra  sopravvivenza, a questo si aggiunge il patrimonio mentale dei nostri genitori, quello della società stato in cui viviamo e solo in ultimo le nostre esperienze reali di vita.

Questo insieme è la sceneggiatura che l’inconscio segue, quella  che ci fa rappresentare e pensare!

Una Storia Vera

Mi viene in mente una mia cliente che recentemente si è rivolta a me, una donna manager Ricca ed invidiata,  una ex manager di una impresa che si è occupata della realizzazione di un padiglione dell’Expo.

Lei mi ha contattato perché era in uno stato di tristezza permanente, aveva perso il lavoro e si era separata dal suo compagno, vivendo ora uno stato di indigenza.

Nelle  sessioni che seguirono,  mi raccontò che  aveva sempre ricoperto il ruolo della donna forte ed indipendente affettivamente   e  fin dall’adolescenza  questo ruolo era il suo modus operandi,  in quanto anche con i genitori aveva avuto un rapporto  improntato più sull’interesse economico che le necessità affettive.

Amore (3)

Da grande sposò un uomo che di fatto lei  manteneva e con il quale non nutriva un vero amore.

Queste situazioni hanno generato in lei un grande vuoto affettivo, che nessuna somma di denaro poteva colmare e quando ciò è diventato insostenibile, il suo inconscio ha creato per lei la sceneggiatura,  che lei ha seguito  alla lettera inconsapevolmente.

Di fatto incomincio a trascurare il lavoro, fino a farsi  licenziare dalla sua azienda. Perso il lavoro, non poté pagare le rate restanti di un ingente mutuo casa e di conseguenza anche  il marito la lasciata, perché lei non poteva pagare più i suoi capricci, finendo così nel giro di un anno a fare la lavapiatti in un ristorante .

I suoi genitori le davano qualche soldo  per tirare a campare e dormiva in una casa famiglia

ansia

Dopo averla ascoltata a lungo  le chiesi:

A cosa ti serve essere povera, senza lavoro e sola nella vita?

Lei  che naturalmente dava la colpa delle sue disgrazie, alla crisi, agli uomini, al destino e  rimase un po sconcertata dalla mia domanda.

Dopo qualche attimo di silenzio scoppio a piangere, dicendo una frase che fu per lei l’inizio della fine dell’incubo che stava vivendo: Così almeno qualcuno mi vorrà bene!

article_13872931693

Di colpo si sono svelati i piani del suo inconscio: nel tentativo disperato di trovare un po’ di amore vero, dai genitori e nelle sue relazioni, ”amore che fosse  libero da interessi ed egoismi”, il suo inconscio la ha fatto lasciare tutto, facendola divenire povera, senza nulla da dare economicamente.

Infatti in quel periodo ogni scelta che faceva, andava male, sia nel lavoro, che nei partner che incontrava, accumulando un insuccesso dietro l’altro, arrivando a pensare che fosse causa della sfortuna e dando le colpe a tutto meno che a se stessa.

Lei non capiva che era lei a determinare tutto questo con le sue scelte  e che le sue scelte erano decise in funzione della esigenza profonda del suo inconscio, che per trovare amore nella vita l’aveva indirizzata a quella soluzione.

article_13804530594

Il suo inconscio, aveva trovato questa modalità, perché in tutta la sua vita lei non era stata capace di darsi un amore,  non era stata in grado di “Ascoltarsi dentro ”  e continuava a duplicare inconsciamente  le modalità relazionali anaffettive dei genitori. Per trovare il vero amore, non è certo necessario certamente diventare poveri ed indigenti!

Quando questi meccanismi, vengono portati alla coscienza della persona, facendogli acquisire la consapevolezza di cosa le sta accadendo e perché, accade che non vi è più la necessità per l’inconscio di continuare  la sua richiesta, rimasta sino ad allora inascoltata, e la persona può riprendere finalmente il controllo della sua vita, portandola dove il suo vero Sé interiore voleva.

Amore, Relazioni vere, Abbondanza!

 article_13873160793

TI SEI MAI CHIESTO COME FANNO TANTE PERSONE A CAVARSELA SEMPRE ?

E….COME RIESCONO A CAMBIARE IL LORO DESTINO? 

Ora pensa nella tua vita, quante volte hai desiderato per te qualcosa di diverso da quello che poi hai scelto; pensa a quanti sogni hai rinunciato  non portandoli più avanti,  alle scelte che hai fatto nella vita che non ti hanno poi portato ne al successo,  ne alla  felicità.

E’ possibile che questi avvenimenti siano stati determinato dal tuo inconscio  e che la realtà che stai vivendo non è quello che tu volevi, ma quello che il tuo inconscio ti ha portato a fare e decidere di fare, solo con il fine di compiere il suo progetto..

La buona notizia che tutto questo può essere messo apposto in modo semplice e veloce, basta sapere come farlo.

inconscio e la coscienza

Per cambiare la tua realtà apparentemente voluta,  si deve agire  rimodellando il tuo vissuto mentale inconscio, al fine di farti avere la consapevolezza di te stesso e cambiare quindi il tuo destino in ciò che davvero vuoi che accada di bello nella tua vita.

Oggi con le moderne tecniche dolci è possibile agire sulle dinamiche inconsce per decidere il proprio destino e cambiarlo qualora stia andando in un verso che non riteniamo giusto per noi.

Voglio dirti che : Per rendere la tua vita, degna di averla vissuta, basta anche un solo giorno, nel quale hai dato un senso al perché della  tua esistenza.

 

Giorgio Del Sole

 

 

 

Precedente CAMBIARE SENZA PAURA
Prossimo PERCHE' DEVO CAMBIARE ABITUDINE?

4 Comments

  1. Giovanni D'urso
    10 giugno 2015
    Rispondi

    Accidenti, questo argomento mi ha aperto gli occhi, Davvero siamo così tanto influenzati da cose che non riusciamo a vedere ?

    Per ora grazie Giorgio

    • 10 giugno 2015
      Rispondi

      Ciao Giovanni, grazie a te dei tuoi commenti.
      Si siamo influenzati ed influenzabili dalla nostra parte inconscia, ma la buona notizia è che si può imparare a dirigerla o quanto meno comprendere cosa ci sta portando a fare.

      Un abbraccio Giorgio

  2. Gianluca Sassari
    14 giugno 2015
    Rispondi

    Il cambiamento che racconti nel post credo sia adatto a chi dentro h già una base solida, io ancora non sono riuscito a fare quello che mi ero messo in testa,ma non dispero. Grazie Giorgio, il tuo post è bello ed utile.

    • 14 giugno 2015
      Rispondi

      Ognuno di noi ha qualcosa in cui non è riuscito, e vista la tua determinazione credo che presto ce la farai… io sono qui quando vorrai.

      Un abbraccio Giorgio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.