Posts in tag

gabbie mentali


Un Lavoro di – Beatrice Formaggio – L’abbandono è una delle tematiche che molti adulti si trovano ad affrontare, più precisamente e comunemente è quello che si instaura a livello emotivo, derivato da dinamiche genitoriali. L’abbandono ha sfumature e modalità diverse, il genitore troppo impegnato e assente a causa del lavoro creerà vuoti abbandonici nei …

“Mi sento come se fossi imprigionato con anima e corpo”: il ruolo delle gabbie mentali e come superarle.   “Il vostro corpo non è altro che il vostro pensiero, una forma del vostro pensiero, visibile, concreta. Spezzate le catene che imprigionano il pensiero, e anche il vostro corpo sarà libero.” Richard Bach Pensiero – Imprigionamento …

Il cambiamento, i suoi stadi e il potere dei pensieri Cambiare la realtà intorno a noi si rivela spesso impossibile o particolarmente difficile, perché ciò che siamo è il frutto di una costruzione interiore per lo più inconscia del nostro Io, che come uno scheletro ci sorregge e permette di andare avanti, pertanto l’idea di …

La Castalia rappresenta quel luogo ideale nel quale si apprende la massima espressione della gestione del tutto, ossia si accede a quella conoscenza arcaica, ancestrale, umana, che permette di acquisire anche il potere oltre che di gestire se stessi, anche di interferire sulla creazione del destino e dei flussi di vita. Certamente è un luogo …

La percezione di se stessi, determina il luogo che abiterai nella vita, ed esso è la risultanza di una costruzione per proiezione, ossia noi ci collochiamo nella vita come esistenza pratica ed anche come la si può immaginare, in base a cosa abbiamo interiorizzato, dalle  proiezioni genitoriali  ricevute avute nei primi 12 anni. Dopo questo …

Le tecniche paradossali e lo spostamento del Focus per promuovere il cambiamento e inabilitare i pensieri ripetitivi. Il fine delle tecniche paradossali è indurre la persona a superare le sue paure facendogli percepire il desiderio di ciò che  creava lo stato di paura. Le tecniche paradossali, sono state introdotte da Viktor Frankl,  con l’obiettivo  di …

“Chi è solo, è stato solo” La solitudine è uno dei sentimenti più dolorosi che l’essere umano abbia modo di provare nella sua vita, è una emozione più intensa dell’angoscia di morte e dell’abbandono a causa della sua “stabile” presenza nell’anima di chi ne soffre. La solitudine infatti può trasformarsi in un sentimento di inerzia, …

La dipendenza da se stessi, è un problema esistenziale che al pari della dipendenza dagli altri, crea disagi e frustrazioni molto importanti, il problema è che spesso sottovalutato dagli addetti ai lavori perché viene confuso con il narcisismo. Oggi è diventato difficile distinguere la felicità dall’indipendenza e c’è confusione sul concetto di autodeterminazione dell’individuo che …

Quando collochiamo noi stessi in una visione dove non c’è spazio per ulteriori evoluzioni, con un modo di pensarsi rigido ed un esistere statico, di fatto abbiamo una visione limitata di cosa siamo e di cosa potremmo diventare. Quando si nasce siamo una costruzione fisica ed in parte psichica di due genitori, che a loro …

Lo scopo di un percorso interiore è quello di portare la persona ad un processo di individuazione e costruzione di se stessi per diventare ciò che si è. Nella vita per crescere, fin da bambini, si imitano ed acquisiscono comportamenti altrui, prima dei genitori, poi dei parenti ed in parte degli amici, sotto la regia …